Astagiudiziaria.com     Astagiudiziaria.com

Vendita di Ramo di Azienda ovvero il complesso dei beni unitariamente organizzati, corrente in Parma, Viale Piacenza n. 27/F

Prezzo base per le offerte è di Euro 27.000,00

Vendita con raccolta di offerte
Scheda aggiornata il 05.04.2018
alle ore 15:14

Vendita di Ramo di Azienda ovvero il complesso dei beni unitariamente organizzati, corrente in Parma, Viale Piacenza n. 27/F

TRIBUNALE DI PARMA
FALLIMENTO ‘MUSICA IN TAVOLA SRL’ N. 84/2017 RGF
AVVISO DI VENDITA GIUDIZIARIA

Il sottoscritto, Dott. Paolo Micheli, Notaio in Fidenza, iscritto nel ruolo del Collegio Notarile di Parma, delegato dal Giudice Delegato Dott. Pietro Rogato in data 27 marzo 2018 alle operazioni di vendita di cui alla procedura epigrafe rende noto quanto segue:

e’ stato posto in vendita

Ramo di Azienda ovvero il complesso dei beni unitariamente organizzati, corrente in Parma, Viale Piacenza n. 27/F per l’importazione di bestiame, acquisto, macellazione e commercializzazione all’ingrosso e al dettaglio di qualsivoglia tipologia di carni; produzione e commercio all’ingrosso e al dettaglio di prodotti di gastronomia, anche preconfezionati e da asporto, di prodotti alimentari freschi, conservati, preparati e confezionati di qualsiasi genere, compresi salumi, formaggi, bevande alcoliche, analcoliche e superalcoliche. Il ‘Ramo di Azienda’, comprende solo ed esclusivamente: a) arredi e strumentazione da negozio di macelleria equina; b) l’insegna ‘Musica in tavola’; c) strumenti da laboratorio per la macellazione e lavorazione della carne compresi celle frigorifere ed elevatore idraulico (si precisa che in caso di rimozione di quest’ultimo la parte aggiudicataria dovra’ farsi carico di ripristinare l’originaria scala interna di collegamento tra i due piani); d) il subentro nel contratto di affitto dei locali, ove viene svolta l’attivita’ aziendale. Sono espressamente esclusi dal Ramo di Azienda e pertanto rimarranno rispettivamente a vantaggio ed a carico della societa’ fallita tutti i crediti e debiti di qualsivoglia natura,. Sono altresi’ esclusi dal Ramo di Azienda, rimanenze e/o giacenze di magazzino di qualsiasi tipo e natura, immobilizzazioni finanziarie e partecipazioni in genere, passivita’ e responsabilita’ di qualsiasi genere o natura.

L’elenco analitico dei beni mobili compresi nella vendita e’ contenuto nel verbale di stima redatto dall’Istituto Vendite Giudiziarie di Parma in data 15 novembre 2017.

INVITA
coloro i quali ne abbiano interesse, a formulare offerte irrevocabili di acquisto, nelle forme e nei modi oltre indicati, mediante deposito, presso l’Ufficio Notarile Associato, in Parma, Piazzale Boito n. 1/1 (piano primo) entro e non oltre le ore 12,00 del giorno precedente la gara,. Le buste saranno aperte all’Udienza fissata per l’esame delle offerte alla presenza dei proponenti, avanti al notaio Paolo Micheli, presso gli l’ Ufficio Notarile Associato (UNA) in Parma, P.le Boito n. 1/1 il giorno 18 maggio 2018 alle ore 14,00. la vendita mediante procedura competitiva del Ramo d’azienda avverra’ secondo le seguenti disposizioni.

  • a) Il ramo aziendale e’ posto in vendita nella consistenza indicata nella perizia redatta dallo stimatore dott. Lorenzo Scarabelli (che deve intendersi qui per intero richiamata e trascritta) e che e’ comprensiva di una valorizzazione dei beni mobili (IVG) e dell’avviamento (dott. Scarabelli).

Il ramo d’azienda ed i beni / diritti componenti gli stessi sono posti in vendita a corpo e non a misura, visti e piaciuti, nello stato di fatto e di diritto in cui si trovano, con diritti ed oneri connessi, con tutte le eventuali pertinenze, accessioni, ragioni ed azioni, servitu’ attive e passive, con esonero della Procedura da ogni responsabilita’ anche a norma e per gli effetti dell’art. 2922 cod. civ., senza alcuna garanzia circa la loro utilita’ economica, produttiva e commerciale, costituendo lo stato dei beni e dei diritti ragione di espressa considerazione in sede di consulenza tecnica per la determinazione del prezzo base d’asta. La vendita forzata non e’ soggetta alle norme concernenti la garanzia per vizi o mancanza di qualita’, ne’ potra’ essere revocata per alcun motivo. Eventuali differenze di misura, vizi e/o mancanze di qualita’ o difetto di qualita’ o difetto di conformita’, ivi compresi, ad esempio, quelli urbanistici ovvero derivanti dalla eventuale necessita’ di adeguamento di impianti alle leggi vigenti, per qualsiasi motivo non considerati, anche se occulti e comunque non evidenziati in perizia, non potranno dar luogo ad alcun risarcimento, indennita’, o riduzione di prezzo, essendosi di cio’ tenuto conto nella valutazione dei beni, cosi’ come non potranno dar luogo a risoluzione della vendita o annullamento della stessa per vizio del consenso, accettando l’aggiudicatario ogni alea sul punto. Parimenti, non potra’ dar luogo ad alcun risarcimento, indennizzo o riduzione del prezzo, l’eventuale degrado dell’azienda e/o delle sue componenti, intervenuto alla data del trasferimento dell’azienda rimossa ogni e qualunque eccezione da parte dell’aggiudicatario.

  • b) Il prezzo base per le offerte e 27.000,00 (ventisettemila), oltre IVA e imposte di legge.
  • c) I beni che sono parte del ramo aziendale vengono venduti liberi da iscrizioni ipotecarie e da trascrizioni di pignoramenti (se esistenti al momento della vendita, eventuali iscrizioni saranno cancellate a spese e cura della procedura); sono a carico dell’aggiudicatario gli oneri fiscali e le spese di esecuzione previste per legge (registrazione, trascrizione, volture catastali e relativi onorari), nonche’ tutte le spese accessorie alla vendita, ivi incluse i compensi dovuti OMISSIS all’Ufficio Notarile Associato ed al Notaio delegato.
  • d) Il termine per depositare le offerte di acquisto e’ fissato alle ore 12.00 del giorno precedente a quello della vendita.
  • e) Il sistema della vendita e’ quello cosiddetto senza incanto, previsto dagli artt. 570 – 575 c.p.c. (con espressa esclusione della modalita’ telematica)
  • f) Ogni offerente personalmente, o a mezzo di procuratore legale anche a norma dell’art. 579 ultimo comma c.p.c., esclusi il debitore e tutti i soggetti per legge non ammessi alla vendita, dovra’ depositare presso i locali dell’Ufficio Notarile Associato suindicati una busta chiusa (compilata secondo il fac simile) contenente:

- Modulo prestampato predisposto dall’Ufficio con offerta di acquisto, irrevocabile sino alla data dell’udienza fissata e, comunque, per almeno 120 giorni (il modulo e’ disponibile presso l’Ufficio Notarile Associato);

- Assegno circolare intestato a ‘Fallimento Musica in tavola srl’ della somma non inferiore al 10% del prezzo offerto (a titolo di cauzione);
l’offerta dovra’ riportare, tra l’altro: le complete generalita’ dell’offerente; l’indicazione del codice fiscale o della partita Iva; nell’ipotesi di persona coniugata, il regime patrimoniale della famiglia (per escludere il bene aggiudicato dalla comunione legale e’ necessario che il coniuge partecipi all’udienza fissata per l’esame delle offerte e renda la dichiarazione prevista dall’art. 179 del cod. civ.); in caso di offerta presentata per conto e nome di una societa’, dovra’ essere prodotto (all’udienza) certificato della C.C.I.A.A. dal quale risulti la costituzione della societa’ ed i poteri conferiti all’offerente in udienza; in caso di offerta in nome e per conto di un minore dovra’ essere inserita nella busta l’autorizzazione del Giudice Tutelare. L’offerente dovra’ dichiarare residenza ed eleggere domicilio nel Comune di Parma ai sensi dell’art. 582 c.p.c.; in mancanza, le notificazioni saranno effettuate presso la Cancelleria. L’offerente dovra’ indicare altresi’ il tempo e modo del pagamento ed ogni altro elemento utile alla valutazione dell’offerta.

  • g) L’offerta di acquisto non e’ efficace se perviene oltre il termine sopra stabilito o se e’ inferiore di oltre un quarto al prezzo sopra determinato o se l’offerente non presta cauzione nella misura sopra indicata e quindi in misura non inferiore al 10% del prezzo offerto.
  • h) All’udienza sopra fissata saranno aperte le buste alla presenza degli offerenti e si procedera’, a cura del Notaio incaricato al loro esame: – In caso di unica offerta pari o superiore al prezzo base sopra indicato si procedera’ senz’altro ad aggiudicazione all’unico offerente;


– *in caso di unica offerta che sia inferiore fino al 25% (venticinque per cento) rispetto al prezzo-base sopra indicato, il curatore (previa consultazione con il Giudice Delegato) decidera’ se aggiudicare o meno il bene;
- In caso di pluralita’ di offerte:
  • a) In caso di adesioni alla gara, si procedera’ alla gara sull’offerta piu’ alta con aggiudicazione in favore del maggiore offerente, e la gara che sara’ cosi’ disciplinata:
  • 1. Le offerte in aumento non potranno essere inferiori ad euro 500,00 (cinquecento);
  • 2. Allorche’ sia trascorso 1 minuto dall’ultima offerta senza che ne segua un’altra maggiore, il ramo d’azienda e’ aggiudicato all’ultimo offerente;
  • b) In caso di mancata adesione alla gara da parte degli offerenti, si procedera’ all’aggiudicazione a favore di colui che abbia fatto la migliore offerta, e ai fini dell’individuazione della migliore offerta si terra’ conto:
    - Dell’entita’ del prezzo offerto;
    - Delle cauzioni prestate;
    - Delle forme e dei modi e dei tempi del pagamento;
    - Nonche’ di ogni altro elemento utile che sia stato espressamente precisato nell’offerta gia’ depositata.
  • i) Il trasferimento del ramo d’azienda oggetto della presente vendita avverra’, con conseguente immissione in possesso, successivamente al pagamento del prezzo e delle spese relative alle attivita’ di pubblicita’ e di assistenza alla vendita (compensi dell’Ufficio Notarile Associato e dell’Istituto Vendite Giudiziarie) con atto notarile da redigersi a cura del Notaio delegato, le cui spese saranno a carico dell’aggiudicatario. L’aggiudicatario, il giorno dell’atto, versera’ direttamente al Notaio incaricato, gli onorari e le spese e tasse relative al trasferimento della proprieta’.
  • j) Il prezzo dell’aggiudicazione e delle spese accessorie (come da conteggio provvisorio che verra’ trasmesso dall’Ufficio Notarile Associato), dedotta la cauzione gia’ depositata in sede di offerta, dovra’ essere versato entro 30 (trenta) giorni dall’aggiudicazione , a mezzo assegni circolari non trasferibili intestati a ‘Fallimento Musica in tavola srl’ e depositati al Notaio incaricato presso l’Ufficio Notarile Associato. Il Notaio incaricato dell’atto provvedera’ a comunicare all’aggiudicatario il conteggio relativo agli onorari e alle spese e tasse relative al trasferimento.
  • k) Il mancato versamento del saldo prezzo e delle spese ed imposte, entro il termine sopra detto, comportera’ la decadenza dall’aggiudicazione, con incameramento a titolo definitivo della cauzione.
  • l) Le spese relative alla pubblicita’, all’assistenza alla vendita ed alle attivita’ di vendita dovute all’Ufficio Notarile Associato OMISSIS nonche’ le spese relative al trasferimento di proprieta’ dovute al Notaio delegato, saranno interamente a carico dell’aggiudicatario e senza alcun onere o spese per la Procedura.
  • m) In ordine alle spese e oneri connessi e derivanti dalla vendita e dal trasferimento della proprieta’, l’offerente si obbliga irrevocabilmente a versare le eventuali ulteriori somme che si rendessero necessarie a semplice richiesta del Notaio incaricato, nel termine che dallo stesso verra’ assegnato e comunque entro 7 giorni dalla richiesta. Si avverte che:
    - Ai sensi dell’art 107 c.4 L.F., il Curatore puo’ sospendere la vendita ove pervenga offerta irrevocabile d’acquisto migliorativa per un importo non inferiore al 10% del prezzo offerto;
    - Ai sensi dell’art. 108 c.1 L.F., il Giudice delegato puo’ sospendere le operazioni di vendita qualora ricorrano gravi e giustificati motivi, o impedire il perfezionamento della vendita stessa quando il prezzo offerto risulti notevolmente inferiore a quello giusto, tenuto conto delle condizioni di mercato.


Per maggiori informazioni rivolgersi al Curatore Fallimentare dott. Valerio Mazzotti, con studio in Parma, Piazza Badalocchio Sisto Rosa, 5/aTel. 0521980452, Fax 0521982499 ed in Fidenza, Vicolo Zuccheri, 11, Tel. e Fax 0524523787

Parma, 4 aprile 2018

Il notaio Paolo Micheli